Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Ricetta su richiesta, limoncello in versione classica

Una Cucina Grande, dove stare in tanti a parlare di tutto.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Ricetta su richiesta, limoncello in versione classica

Messaggioda TeresaDeMasi » 12/05/2015, 11:35

Visto che ricevo parecchie richieste in mail privata - che sia la stagione giusta per questa ricetta? :) - la pubblico qui. che torna utile. E' un po' meno dolce delle altre ricette che si trovano in giro, perché a me piace così: trovo che lo zucchero, se troppo abbondante, nasconda troppo il limone. Ed è uno spreco.

Ho portato da Vico dei bellissimi limoni, raccolti da Bianca per me, e credo che questa sia la loro degna fine. Consigli? suggerimenti?

limoni.jpg
limoni.jpg (38.96 KiB) Osservato 14634 volte


Tradizionalmente, il limone usato per questa preparazione è lo "sfusato amalfitano": un tipo di limone famoso nel mondo sia per le sue caratteristiche di aroma e sapore, sia per le sue dimensioni. Questo frutto è infatti grosso "almeno" il doppio di un limone comune: questo fa sì che per questa preparazione, qualora si abbia la fortuna di avere di questi limoni tra le mani, ne bastino sei. Nel caso, invece, in cui i limoni siano di quelli comuni, conviene utilizzarne almeno il doppio. Ovviamente, infine, i limoni devono essere NON TRATTATI.

Ingredienti
Buccia di sei limoni (sfusato amalfitano). Altrimenti, aumentare i limoni a dodici.
1,2 litri di acqua
1 litro di alcool
400 o 500 grammi di zucchero (dipende dai gusti)

Procedimento
Sbucciare i limoni facendo attenzione a non usare la parte bianca e mettere le bucce a macerare nell'alcool per 15 giorni. Io li metto in barattoli chiusi e li tengo al sole, in balcone o sul davanzale, durante il giorno.
Passato questo tempo, sciogliere lo zucchero nell'acqua a freddo (cioè senza far bollire insieme i due ingredienti ma sempllicemente mescolando con cura fino a completo scioglimento). Unire l'alcool filtrato dalle bucce, imbottigliare e lasciare riposare per un paio di mesi. Prima di consumarlo, o - comunque - di travasarlo nelle bottiglie in cui verrà servito, filtrare il liquore in modo da ottenere un liquido ben trasparente.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Ricetta su richiesta, limoncello in versione classica

Messaggioda PMF » 12/05/2015, 11:58

Riprendiamo una discussione precedente, per fornire la gradazione alcolica finale. diciamo 500 g. di zucchero, ok? 1 litro di alcool alimentare a 95°, fanno, in volumi finali, circa 37° alcolici.
Aggiustare e registrare il volume secondo le proprie preferenze.
P.S. naturalmente ti ritrovi con sei dolcissimi limoni, che e' difficile utilizzare adeguatamente per decorare abbastanza calici di mojito. Posso sacrificarmi, e ritirare il residuo suddetto, a tariffa ridotta, Teresa... :)
PMF
 
Messaggi: 963
Iscritto il: 31/08/2007, 15:40

Re: Ricetta su richiesta, limoncello in versione classica

Messaggioda TeresaDeMasi » 12/05/2015, 12:02

PMF ha scritto:Riprendiamo una discussione precedente, per fornire la gradazione alcolica finale. diciamo 500 g. di zucchero, ok? 1 litro di alcool alimentare a 95°, fanno, in volumi finali, circa 37° alcolici.
Aggiustare e registrare il volume secondo le proprie preferenze.
P.S. naturalmente ti ritrovi con sei dolcissimi limoni, che e' difficile utilizzare adeguatamente per decorare abbastanza calici di mojito. Posso sacrificarmi, e ritirare il residuo suddetto, a tariffa ridotta, Teresa... :)


Solo se mi spieghi come avviene la trasformazione di zucchero in alcool a prova di dummie, prof. :) E soprattutto: quanto tempo è necessario perché avvenga? Per questo, è importante far maturare o non c'entra nulla? :)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Ricetta su richiesta, limoncello in versione classica

Messaggioda PMF » 12/05/2015, 17:47

???
Blokka i manzi!!! Ho creato un equivoco mostruoso, e ricomincio
NESSUNA trasformazione, quella avviene nelle fermentazioni, il vino, la birra, ma è tutt'altra storia.
Qui abbiamo la solita estrazione alcolica a freddo, in cui il grado alcolico (volumetrico) si calcola facendo le proporzioni.
L'alcool di partenza è 950 cc, se partiamo dall'alcool alimentare 95°
Ci aggiungiamo un 1200 cc di acqua, più i 500 g. di zucchero che (ricordi il parametro di cui abbiamo parlato di pochi giorni fa) sciogliendosi diventa un volume di _circa_ 312_ cc

Sommiamo tutto quanto abbiamo inserito: 1000 cc di alcool 95°, 1200 cc di acqua, 312cc di zucchero disciolto. Proporzione di 950 cc di alcool su un totale di 2500-e-passa complessivi, il tutto fa un 37% circa, che io chiamo (non è preciso dal punto di vista chimico, ma va bene per noi) "gradazione di 37°".
Magari è 36,5°, magari è 38,2°, ma insomma, siamo lì intorno, e credo che sia difficile accorgersi delal differenza.

Spero di essermi spiegato.

La "maturazione" è il riposo del liquore, che nella sua bottiglia di vetro, teoricamente, non dovrebbe proprio cambiare.
Eppure, eppure, lo si vede con il nocino come con il limoncello, se dimentichi la tua bottiglia in cantina, la troverai più buona. E più la dimentichi, più è buona.
Non è una trasformazione di alcool, non è una variazione di zucchero, non è un invecchiamento in botte (questo si che fa la differenza), Ma è un liquore casalingo che riposa sigillato in un contenitore di vetro, assolutamente e completamente inerte.
Ma migliora
Ecco quindi l'importanza di fare queste preparazioni cadenzate: una ogni stagione. Ed etichettare l'anno.
PMF
 
Messaggi: 963
Iscritto il: 31/08/2007, 15:40

Re: Ricetta su richiesta, limoncello in versione classica

Messaggioda TeresaDeMasi » 07/06/2015, 23:07

intanto, io sto producendo. Mo' se ne sta buono fino a quando torno dalle ferie. :)

limoncello.jpg
Limoncello
limoncello.jpg (21.79 KiB) Osservato 14429 volte
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Ricetta su richiesta, limoncello in versione classica

Messaggioda AlessioProietti » 27/09/2015, 13:54

Mi aggancio al post per parlarvi di un piccolo esperimento. Ho preparato in liquore simil-limoncello con agrumi verdi raccolti a Procida prima di tornare a casa dalla ferie (limoni, mandarini ed arance), una volta macerato e filtrato ho avuto un piccolo lampo di genio...perché usare del comune zucchero che si "attacca" così tanto alla lingua? :shock:
Ho quindi deciso di sostituire il saccarosio con del fruttosio* che, oltre ad avere un maggiore potere dolcificante, ha una minore persistenza in bocca.
Grazie a questa variante il liquore risulta si dolce ma molto beverino e dalla dolcezza poco persistente. Nessun altro ha mai provato?

* Basta dividere per 1,5 il peso dello zucchero previsto nella ricetta
AlessioProietti
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 21/03/2009, 23:54

Re: Ricetta su richiesta, limoncello in versione classica

Messaggioda TeresaDeMasi » 01/10/2015, 22:16

no, mai provato: ma mi è venuto in mente che mi sono scordata l'acool e non ho fatto il limoncello. :D Verà più buono? :D
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)


Torna a Discorsi in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code