Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

U STRATTU

Un nuovo forum, unico, che sostituirà i tradizionali 4 (che resteranno, in sola lettura) per rendere più agevole e veloce la navigazione. Qualora abbiate bisogno di informazioni sui vecchi post, avviate pure qui il vostro topic. Vi aiuteremo volentieri.

Re: U STRATTU

Messaggioda Primavera » 27/08/2008, 19:10

TeresaGennarino ha scritto:
Puoi pero' fare nel forno la versione partenopea che ho linkato a sdonk, meno ingombrante. :)


L'ho letta, ma richiede vari passaggi all'aria, non si parla di forno... o non ho capito bene?
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: U STRATTU

Messaggioda TeresaDeMasi » 28/08/2008, 15:40

Primavera ha scritto:
TeresaGennarino ha scritto:
Puoi pero' fare nel forno la versione partenopea che ho linkato a sdonk, meno ingombrante. :)


L'ho letta, ma richiede vari passaggi all'aria, non si parla di forno... o non ho capito bene?


Si', ma puoi fare i passaggi inforno a 40-50, tenuto in fessura.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: U STRATTU

Messaggioda sica » 28/08/2008, 15:53

Al forno?!? 8O Anatema!!! :cry:
Avatar utente
sica
 
Messaggi: 3457
Iscritto il: 17/08/2006, 12:20
Località: Catania

Re: U STRATTU

Messaggioda TeresaDeMasi » 28/08/2008, 16:35

sica ha scritto:Al forno?!? 8O Anatema!!! :cry:


Al forno, aperto, 50 gradi fanno il tuo clima di Catania. Piu' o meno. :P
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: U STRATTU

Messaggioda sica » 28/08/2008, 16:47

Anche da noi esiste una versione "cotta" di estratto. Pero' non è la stessa cosa, ne sotto il profilo olfattivo, ne sotto quello gustativo. :P :P
Avatar utente
sica
 
Messaggi: 3457
Iscritto il: 17/08/2006, 12:20
Località: Catania

Re: U STRATTU

Messaggioda TeresaDeMasi » 28/08/2008, 16:59

sica ha scritto:Anche da noi esiste una versione "cotta" di estratto. Pero' non è la stessa cosa, ne sotto il profilo olfattivo, ne sotto quello gustativo. :P :P


Non cotta, se lasci un forno aperto a 50 gradi questo non arriva ai trenta... come fai a parlare di cottura? :-)
Poi, ovvio, meglio il sole: ma a mAlano, sai che sole c'e'? E soprattutto, quale sottigliezza di polveri? :-)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: U STRATTU

Messaggioda sica » 29/08/2008, 10:28

Ok,ok! Ma sicuramente non è la stessa cosa. Il fatto è che purtroppo o, fortunatamente, non tutto è fattibile dappertutto. E questo è una delle cose fascinose della cucina. Perchè dover fare a tutti i costi una cosa che sappiamo non sarà mai come quella "originale"? :P :P
Avatar utente
sica
 
Messaggi: 3457
Iscritto il: 17/08/2006, 12:20
Località: Catania

Re: U STRATTU

Messaggioda TeresaDeMasi » 29/08/2008, 10:31

sica ha scritto:Ok,ok! Ma sicuramente non è la stessa cosa. Il fatto è che purtroppo o, fortunatamente, non tutto è fattibile dappertutto. E questo è una delle cose fascinose della cucina. Perchè dover fare a tutti i costi una cosa che sappiamo non sarà mai come quella "originale"? :P :P


Perche' magari si scopre la strada per fare qualcosa di DIVERSO ma altrettanto buono, anche se - appunto - DIVERSO dall'originale e migliore di altre cose apparentemente piu' fattibili?
:grin:
/insomma, non e' strattu ma solo un'OTTIMA conserva... ;)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: U STRATTU

Messaggioda Alessia » 29/08/2008, 16:22

Bellissimo post! Che invidia :grin:
Una domanda: perchè dici che preferisci il sale fino?
Alessia
 
Messaggi: 527
Iscritto il: 06/07/2006, 15:47
Località: Bologna

Re: U STRATTU

Messaggioda sica » 29/08/2008, 16:39

Alessia ha scritto:Una domanda: perchè dici che preferisci il sale fino?

Perchè si scioglie più rapidamente e fa effetto prima del sale grosso (che certe volte rimane in cristalli grossi).
:)
Avatar utente
sica
 
Messaggi: 3457
Iscritto il: 17/08/2006, 12:20
Località: Catania

Re: U STRATTU

Messaggioda tavernadei7peccati » 30/08/2008, 14:28

Carlo, mamma mia che commozione!
mi hai fatto ricordare di quando lo faceva mia nonna, anche in città, sul terrazzino.
Ma erano altri tempi, il suo quinto piano di una casa vecchissima era alto come un attico e di macchine per strada ce n'erano pochissime.
Faceva tutto come te e me la ricordo che andava continuamente ad allargare la passata col cucchiaio di legno sulle assi.
Quell'odore era odore di piena estate e, pensandoci adesso, di sogni e di spensieratezza :cry:
Per certe preparazioni, come la pasta c'anciova, il sugo di maiale, i brocioloni, è indispensabile e qui si trova facilmente in tutte le salumerie e supermercati, ma certo non è quello che vedo e annuso dalle tue foto! :sad:
Da noi si chiama "astrattu", (il bello è quando qualcuno, che si vergogna di parlare in dialetto, italianizza dicendo"...a questo punto, unisci dell' astratto..." :-P )e purtroppo di farlo non me lo sogno, spazio e sole ne ho, ma anche macchine che passano in quantità...sogno col tuo, grazie davvero!
...... anita...............................
te ne stai seduta sulla punta ricurva della luna, in quieta meditazione... hai tutto il tempo...
Avatar utente
tavernadei7peccati
 
Messaggi: 3091
Iscritto il: 05/10/2006, 15:08
Località: Palermo

Re: U STRATTU

Messaggioda Linda » 30/08/2008, 22:48

TeresaGennarino ha scritto:
sica ha scritto:Ok,ok! Ma sicuramente non è la stessa cosa. Il fatto è che purtroppo o, fortunatamente, non tutto è fattibile dappertutto. E questo è una delle cose fascinose della cucina. Perchè dover fare a tutti i costi una cosa che sappiamo non sarà mai come quella "originale"? :P :P


Perche' magari si scopre la strada per fare qualcosa di DIVERSO ma altrettanto buono, anche se - appunto - DIVERSO dall'originale e migliore di altre cose apparentemente piu' fattibili?
:grin:
/insomma, non e' strattu ma solo un'OTTIMA conserva... ;)


Certo, viene una cosa diversa, e qui da noi prima si faceva proprio così di norma, con l'aiuto del forno. Dico “prima” perché oggi il concentrato in casa se lo fanno in pochi. Il procedimento è più o meno lo stesso descritto da sica, ma i pomodori venivano stesi su dei cannicci e lasciati prima al sole e poi nel forno appena tiepido. La passata veniva poi messa al sole in dei vassoi di coccio o in ciotole, sempre di coccio, svasate e lasciate ancora al sole ad asciugare. Alla fine si metteva tutto in dei vasi grandi, coperto di olio e in dispensa per tutto l’inverno e anche oltre.
Poi come sempre ogni famiglia seguiva i propri tempie modalità. La mia nonna paterna ad esempio i pomodori al sole non ce li lasciava poi tanto, usava più il forno e li asciugava più velocemente, ma la conserva aveva un sapore molto più pungente.
Nella famiglia di mia madre invece usavano il forno solo dopo averli fatti asciugare lentamente al sole, a temperatura bassissima, e una volta passati il forno non lo usavano più, la facevano asciugare al sole e basta. La conserva era mooolto più dolce, buonissima anche da spalmare sul pane. Ne bastava un velo perché era piuttosto salata, ma era un concentrato di sapore incredibile.
In entrambi i casi però usavano i pomodori che qui si chiamano semplicemente sanminiatesi, che sarebbero poi i grinzosi sanminiatesi, molto simili ai costoluti ma ancora più… costoluti e grinzosi.
Insomma, io parlo al passato ma si usano ancora, anche se noi ormai il concentrato lo facciamo ad anni alterni, quando abbiamo voglia, ma in piccole quantità.
Fra l’altro il sanminiatese, in questo periodo specialmente, è un pomodoro eccezionale, che si usa non solo per il concentrato (sarebbe un peccato limitarlo solo a questo). E’ tutta polpa, ha pochissima acqua, pochissimi semi, molto carnoso, saporito, sembra che sia già concentrato da solo.
Avatar utente
Linda
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 11/11/2003, 13:18
Località: Fucecchio, FI

Re: U STRATTU

Messaggioda sica » 31/08/2008, 19:29

Linda ha scritto:Fra l’altro il sanminiatese, in questo periodo specialmente, è un pomodoro eccezionale, che si usa non solo per il concentrato (sarebbe un peccato limitarlo solo a questo). E’ tutta polpa, ha pochissima acqua, pochissimi semi, molto carnoso, saporito, sembra che sia già concentrato da solo.

Non è che avresti qualche foto di questo pomodoro? :)
Avatar utente
sica
 
Messaggi: 3457
Iscritto il: 17/08/2006, 12:20
Località: Catania

Re: U STRATTU

Messaggioda salutistagolosa » 31/08/2008, 21:54

sica ha scritto:
salutistagolosa ha scritto:ma quando dici di strizzare i pomodori, il liquido della strizzatura rimane insieme ai pomodori e poi evaporera', insomma non va buttato, vero?

Li strizzo con le mani e poi li passo al passaverdure. Le uniche cosa che si buttano sono la buccia ed i semi. Poi la passata si sistema nei piatti e si rimette al sole, in modo che si asciughi del tutto. Comunque, considerato che non hai ne sole ne pomodori, potresti deciderti a fare un salto qui. Chissà che non ci scappi un ragù con il mio strattu....!! 8-)

guarda che rischi che prima o poi davvero ti suoni il campanello... :grin:
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: U STRATTU

Messaggioda sica » 01/09/2008, 14:42

salutistagolosa ha scritto:guarda che rischi che prima o poi davvero ti suoni il campanello... :grin:


E sarebbe ora. Lo dite sempre ma non lo fate mai.... :-) Vi aspettiamo con grande piacere. :grin:
Avatar utente
sica
 
Messaggi: 3457
Iscritto il: 17/08/2006, 12:20
Località: Catania

PrecedenteProssimo

Torna a Il nuovo forum di Gennarino.org

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code