Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Un nuovo forum, unico, che sostituirà i tradizionali 4 (che resteranno, in sola lettura) per rendere più agevole e veloce la navigazione. Qualora abbiate bisogno di informazioni sui vecchi post, avviate pure qui il vostro topic. Vi aiuteremo volentieri.

Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda TeresaDeMasi » 14/07/2015, 11:39

Sta riprendendo a girare in questi giorni su internet la bufala dei bufalini maschi lasciati morire negli allevamenti in quanto improduttivi. Riporto la foto per completezza di informazione, anche se orrida e indecente.

Clipboard01.jpg
Clipboard01.jpg (61.76 KiB) Osservato 10382 volte


questo, il testo:
Questi sono i rifiuti dell'industria del latte e della famosa mozzarella di bufala. cuccioli maschi inutili per la produzione di latte, strappati alle madri il cui latte serve per produrre la "buona" mozzarella, inutili per l'industria della carne, incaprettati, con il muso legato per non emettere i gemiti dei neonati in cerca di cibo e della loro mamma. Costretti a morire di fame nel silenzio.... allora partiamo dalla liberazione animale. le beghe umane portano sempre acqua all'antropocentrismo. partiamo da questo concetto perché il resto viene da sé.

Ora, a parte il fatto che questa foto è già stata abbondantemente sbufalata diverse volte - per esempio, qui dove si legge:

La foto che accompagna il messaggio ritrae dei vitellini morti con zampe e musi legati, la foto è un falso, o meglio nulla ha a che fare con gli scarti delle bufale italiane, si tratta di un’immagine vera, scattata però in India, dove la carne di vitello non è apprezzata, e li la pratica di uccidere i vitelli appena nati è in uso tutt’ora, non ne mangiano la carne non ne venerano la bestia quindi li eliminano. Ma in Italia le cose non stanno così, ci sono precise regole su come vada allevato e tenuto un vitello...

purtroppo è sicuramente vero che in ogni settore, anche nell'industria o in agricoltura, esistono metodi di produzione scorretti. E comportamenti criminali esistono in ogni tipo di allevamenti, anche polli o maiali per citare argomenti di cui si è abbondantemente parlato. Ma questo non vuol dire che questa sia la realtà comune. Come detto già in passato da Angelo Coletta, direttore dell’Associazione nazionale specie bufalina

I protagonisti di questi comportamenti illegali devono essere individuati e denunciati e chiediamo alla Lav di segnalarci i nominativiMa non è giusto che le attività discutibili di pochi gettino discredito sull’intera categoria. La prassi dell’allevamento della bufala è tutt’altro. E i vitelli maschi fanno parte della produzione esattamente come le bufale. Vengono avviati alla macellazione oppure alla riproduzione. La carne di bufala, oggi come oggi, ha un suo mercato e quindi è stupido e antieconomico non macellarli come prevede la legge.

Per quanto mi riguarda, un motivo in più per scegliere mozzarella con marchio del consorzio mozzarella di bufala campana dop. Che su questo ha preso questa posizione:

Il Consorzio interverrà con tutti i mezzi a sua disposizione e si mette sin da subito a disposizione delle istituzioni e della Lega Anti Vivisezione per porre fine a questa barbarie. In realtà la materia inerente i maltrattamenti degli animali non è regolata dal disciplinare della Dop. Ma noi del Consorzio intendiamo ugualmente intervenire con forza, partendo già dall’utilizzo del nostro Codice Etico qualora dovesse emergere che questa pratica crudele sia stata messa in atto anche da allevatori facenti parte del Consorzio. Nel qual caso provvederemo a proporre al Ministero l’espulsione con effetto immediato dei responsabili.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda salutistagolosa » 14/07/2015, 21:25

grazie Teresa - anche se (da grande bevitrice di latte, e da carnivora) non ci dobbiamo dimenticare che latte, carne e formaggi vengono pur sempre dal nostro sfruttare questi animali. Ripeto, mangio carne, formaggio e bevo latte, pero' non mi nascondo dietro a un dito. Cerco di stare attenta pero' a consumare animali che siano stati trattati bene. Costa di più', ma vuol dire che se ne mangia di meno. Ora il pagare di più' non garantisce che gli standard di allevamento del bestiame sia soddisfacente, ma a pagare poco ci si garantisce che questi animali siano trattati male!
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda marta » 17/07/2015, 11:31

Sarebbe molto interessante conoscere il codice etico del Consorzio.
Considerato quanto costerebbe a qualunque produttore di latte di bufala mantenere in vita i vitellini e permettere loro di nutrirsi almeno parzialmente di latte materno (a scapito diretto della produzione), mi pare altamente improbabile che possa esistere un latte di bufala prodotto in maniera veramente etica, ovvero senza far soffrire le bufala ed il vitellino a causa della loro prematura separazione, e senza causare una morte più che prematura del bufalino.
Non vedo come possa esistere una soluzione diversa.
Lo stesso meccanismo avviene in tutte le produzioni industriali di latte.
Sta alla coscienza di ognuno di noi decidere se accettarlo, o passare ad un'alimentazione vegetale.
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda TeresaDeMasi » 17/07/2015, 11:43

marta ha scritto:Sarebbe molto interessante conoscere il codice etico del Consorzio.
Considerato quanto costerebbe a qualunque produttore di latte di bufala mantenere in vita i vitellini e permettere loro di nutrirsi almeno parzialmente di latte materno (a scapito diretto della produzione), mi pare altamente improbabile che possa esistere un latte di bufala prodotto in maniera veramente etica, ovvero senza far soffrire le bufala ed il vitellino a causa della loro prematura separazione, e senza causare una morte più che prematura del bufalino.
Non vedo come possa esistere una soluzione diversa.
Lo stesso meccanismo avviene in tutte le produzioni industriali di latte.
Sta alla coscienza di ognuno di noi decidere se accettarlo, o passare ad un'alimentazione vegetale.


Questo è il problema di ogni allevamento intensivo, purtroppo. Io, forse ho dato troppo per scontato che i miei riferimenti sono solo alla uccisione dei bufalini maschi e non ho chiarito adeguatamente, e me ne scuso. Ma il problema esiste per ogni tipo di allevamento animale, purtroppo. L'errore è volerlo limitare, raccontando cose non vere, all'allevamento bufalino. Solo questo intendevo: poi purtroppo, il problema dell'allevamento intensive esiste ed è terribile. Ma per tutti gli animali e non solo per i bufali. :-)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda marta » 17/07/2015, 11:50

Sì in effetti non c'è nulla di peggio delle informazioni imprecise o volutamente manipolate, servono solo a discreditare tutti.
L'unica cosa che vorrei capire è: in cosa la fine dei bufalini maschi del Consorzio secondo voi cambia molto da quelli visti nella foto? In un modo o nell'altro, bisogna pure sopprimerli. :-(
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda TeresaDeMasi » 17/07/2015, 11:59

marta ha scritto:Sì in effetti non c'è nulla di peggio delle informazioni imprecise o volutamente manipolate, servono solo a discreditare tutti.
L'unica cosa che vorrei capire è: in cosa la fine dei bufalini maschi del Consorzio secondo voi cambia molto da quelli visti nella foto? In un modo o nell'altro, bisogna pure sopprimerli. :-(


Allevamento o macello, come per i vitelli *normali*. Lo so che per un vegetariano non fa differenza - e non ne fa molta manco per me che non mangio cuccioli di nessuna razza - ma purtroppo è cosi'. Non vengono incaprettati e buttati via, come nelal foto e purtroppo non ci sono grandi alternative, visto che anche se stessimo parlando di greggi o mandrie più di un certo numero di tori - o montoni - non ci possono stare.

Qui, un articolo interessante. Ma non parla di bufali ma di capretti e pecore. Cuccioli, insomma: quelli che comunque io non riesco a mangiare. :(
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda marta » 17/07/2015, 13:14

Grazie per il link. L'articolo è interessante, anche se non ne condivido le conclusioni.
In effetti è proprio la contraddizione che viene messa in luce una delle motivazioni del veganismo: anche io come te, Teresa, mi sono sempre rifiutata di mangiare ed acquistare carne di vitello, persino quando preparavo le prime pappe ai miei bambini.
Mangiare latticini sapendo che i vitellini residui della produzione del latte "se li mangerà qualcun altro" è possibile, ma è difficile difenderlo come scelta coerente.
Preciso, a scanso equivoci, che non sono intervenuta per fare un'apologia del veganismo, ma solo per dare qualche spunto di riflessione in risposta al tuo messaggio inizale, che ti ringrazio di aver postato.
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda salutistagolosa » 17/07/2015, 14:36

mi sono fatta un po' di letture su come si fa da queste parti, e mi pare di capire che i vitellini siano separati molto presto per minimizzare lo stress sia per la vacca che per il vitello, nel senso che hanno notato che prima vengono separati, meno e' probabile che la vacca cerchi il vitellino dopo la separazione. Nella gestione degli allevamenti di vacche da latte qui mi pare di capire che i vitelli vengano poi separati in quelli destinati alla macellazione, e quelle che poi diventeranno da mature vacche da latte pure loro (e in misura molto più' piccola alcuni vengono destinati a diventare tori da riproduzione). Qui la vacca viene ingravidata ogni anno - più' tardi vi metto tutti i riferimenti.

Per me la cosa più' critica e' la macellazione - che avvenga nella misura che generi il minore stress possibile, il che si può' fare, ovviamente costa di più'. Pero' qui in UK, e specialmente in Scozia, non so quanto facciamo testo, visto che il bestiame e' trattato veramente molto bene, le stalle le vedono solo per dormire (se le vedono), e hanno pascoli sterminati.
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda marta » 17/07/2015, 14:44

salutistagolosa ha scritto:mi sono fatta un po' di letture su come si fa da queste parti, e mi pare di capire che i vitellini siano separati molto presto per minimizzare lo stress sia per la vacca che per il vitello, nel senso che hanno notato che prima vengono separati, meno e' probabile che la vacca cerchi il vitellino dopo la separazione.

Bah.... mi viene la pelle d'oca al solo pensiero!!! 8O
Alla faccia della minimizzazione... come se gli ormoni dell'attaccamento madre-figlio non li avessero anche loro, indipendentemente dalla rapidità con cui i due vengono separati.
Chi vive in campagna qui in Francia testimonia che nel periodo in cui le vacche da latte partoriscono, si sentono nei campi vicini agli allevamenti muggiti disperati che durano giorni e giorni, sono le mamme che chiamano i loro piccoli...
...a me il formaggio piace moltissimo. Ma non fino a questo punto.
Grazie Paola per le tue informazioni, e grazie in anticipo per i link! :)
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda salutistagolosa » 17/07/2015, 15:44

sono d'accordo Marta che appunto gli ormoni non sono acqua - scrivevo in maniera fattuale, ma non per questo volevo implicare che e' del tutto naturale separare un vitello dalla mamma appena nato.

l'idea che ho, magari sbagliata, e' che certe pratiche esistano e continuino per colpa del consumatore - molto più' semplice non starci a pensar su più' di tanto mentre ti tagli un'altra fetta di caciotta, chi li vede e chi li sente gli allevamenti e i mattatoi? Il consumatore pero' può' fare molta pressione su queste cose, pero' non vedo grande via d'uscita all'essere disposti pagare di più', perché' così' come se paghi un paio di jeans 5 euro capace che sono stati fatti con il lavoro di un bambino tenuto in semischiavitu', stessa cosa succede nel settore alimentare, dove gli "schiavi" manco si possono incazzare - quindi e' molto bene che queste cose si sappiano, che chi beve latte e mangia formaggio (io!) sappia bene che cosa succede ai vitellini, e alle mucche quando gli viene la mastite, e come vengono macellate, e via dicendo.

In questo senso, almeno qui, il cibo biologico (organic) prodotto in loco segue criteri più' stringenti, e ci sono anche produttori che se ne fregano del marchio organico pero' praticano livelli di welfare per gli animali mollo alti: e proprio a proposito della separazione dei vitellini ci sono fattorie dove appunto il vitello non viene separato dalla mucca da latte (vedi qui). Ovvio che la separazione dei vitelli e' solo uno degli aspetti: quanto spazio abbiano queste povere mucche, cosa mangiano (non dimentichiamoci la mucca pazza), come vengono trasportate, le condizioni delle stalle, l'assistenza durante il parto e così' via, sono tutte cose che fatte per bene costano.

Rispetto molto la posizione vegana - per me, non sono capace di seguirla, e il mio compromesso e' di mangiare meno e/o spendere di più'. Poi ovvio che ci sono tante situazioni diverse, e che non sia possibile per tutti, e non voglio minimamente giudicare nessuno, pero' insomma un pensierino sul problema etico dietro a tutti gli alimenti di origine animale che ci sbafiamo varrebbe la pena farselo tutti.

Stasera i links!
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda salutistagolosa » 17/07/2015, 23:36

allora, come promesso - e mi scuso, e' tutto in Inglese. Ho trovato un documento "di parte", nel senso che e' fatto da chi e' pro-animale, diciamo, che pero' ha molti riferimenti, così' evito una lunga lista:
http://www.compassioninfoodbusiness.com ... eaning.pdf

Tornando al discorso del biologico: qui raccomandano che i vitelli rimangano con la mamma, ma e' una raccomandazione, poi l'allevatore fa quello che gli pare - gli standard richiesti nella gestione degli animali sono pero' alti anche per quello che riguarda i macelli (poi vabbè', in parte e' opinione, e controlli ovviamente, che qui effettivamente fanno).
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda marta » 21/07/2015, 12:09

Grazie per i link, entrambi molto interessanti.
Purtroppo leggere che "The negative effects of separation occur at any stage, as the heart rate of cows increased after separation irrelevant to the calf’s age or amount of time spent together" non è proprio molto rassicurante. E nel secondo documento è chiaro che i requisiti più importanti mirano alla qualità del prodotto, più che alla qualità di vita dei vitellini e delle loro madri.
Se avessi avuto accesso all'acquisto di latticini altamente certificati da questo punto di vista, inclusi burro, formaggio e yogurt, forse non sarei passata tanto velocemente ad una alimentazione vegana.
Qui però i produttori di latte biologico francesi non hanno mai risposto alle mie domande di informazioni sulle condizioni di vita dei loro animali, quindi nel dubbio ho lasciato perdere. Fare a meno dei latticini è stato talmente semplice e piacevole per me che ormai è fatta, non mi passarebbe proprio per la testa di tornare indietro :D
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda salutistagolosa » 21/07/2015, 21:33

scusa Marta, non avevo mica capito che eri diventata vegana! E come dicevo, capisco perfettamente il tuo punto di vista, anche se per quanto mi riguarda rimango "sfruttatrice" - qui fortunatamente ci sono situazioni "meno peggio", anche se per il momento non ho trovato nessun allevamento assolutamente etico, anche se posti come questo mi fanno pensare che ci si stia arrivando: per dire, questi non macellano nessuno dei loro animali. Spero che ci si arrivi più' prima che poi!
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda marta » 21/07/2015, 22:09

Figurati, mangio vegano ma in maniera imperfetta e poi anche se tu lo avessi saputo prima, cosa hai detto di strano? :)
Certo da come descrivi la Scozia pare proprio un paradiso o almeno un purgatorio per gli animali da allevamento, rispetto all'inferno che c'è altrove.
Mi fa piacere, non immaginavo possibile tanta attenzione all'"animal welfare" nemmeno lassù... sono troppo disgustata di tutto quello che avviene altrove, ovunque, negli allevamenti di ogni specie.
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)

Re: Bufale vaganti: la morte dei bufalini maschi

Messaggioda TeresaDeMasi » 22/07/2015, 22:24

marta ha scritto:Figurati, mangio vegano ma in maniera imperfetta e poi anche se tu lo avessi saputo prima, cosa hai detto di strano? :)
Certo da come descrivi la Scozia pare proprio un paradiso o almeno un purgatorio per gli animali da allevamento, rispetto all'inferno che c'è altrove.
Mi fa piacere, non immaginavo possibile tanta attenzione all'"animal welfare" nemmeno lassù... sono troppo disgustata di tutto quello che avviene altrove, ovunque, negli allevamenti di ogni specie.


Neanche io sapevo fossi diventata vegana. : :-) Penso sia chiaro comunque che io critico l'associazione di quella immagine ai soli allevamenti intensivi. Il problema, purtroppo, è che vale per tutti gli animali: e' questa sua parzialità che la rende falsa. Perché l'orrore, lo sappiamo, è in tutti i grandi allevamenti. :(

/ps. un altro problema per i non vegetariani, in fatto di mozzarella, è il caglio. E speriamo si arrivi presto ad un caglio vegetale: so che le intenzioni ci sono e ci si sta lavorando. :)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Prossimo

Torna a Il nuovo forum di Gennarino.org

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code