Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Carlo

Un nuovo forum, unico, che sostituirà i tradizionali 4 (che resteranno, in sola lettura) per rendere più agevole e veloce la navigazione. Qualora abbiate bisogno di informazioni sui vecchi post, avviate pure qui il vostro topic. Vi aiuteremo volentieri.

Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Carlo

Messaggioda TeresaDeMasi » 27/07/2015, 17:38

Ovviamente, l'ispirazione viene da Leonardo di Carlo. Ed è praticamente la stessa ricetta, salvo il piccolo dettaglio della continuazione della cottura una volta aggiunto il succo di limone. Mi piace lo sciroppo bello denso, della densità del miele, e invece il limone aggiunto alla fine tende a rendere liquido il risultato. Resta comunque una grande ricetta, una delle marmellate migliori che abbia mai fatto: vanno rispettati solo due piccoli accorgimenti.

Innanzitutto, fiamma bassa. Più tempo ci mette a cuocere,migliore è il risultato. La frutta diventa quasi candita mentre lo sciroppo si addensa senza caramellarsi. Poi, io ho usato una padella alta: in questo modo non ho dovuto mescolare spesso e la frutta è rimasta intera o quasi. Mi è bastato agitare spesso, per essere sicura che non attaccasse.

Questo , il risultato... che ne dite?

confettura di albicocche.jpg
confettura di albicocche.jpg (32.87 KiB) Osservato 10099 volte


1500 g di albicocche già pulite e tagliate
15 g di scorza di limone grattugiato
1000 g di zucchero
1 bacca di vaniglia
2 g di pepe nero macinato fresco
35 g di succo di limone

Mescolate bene- usando le mani - i primi tre ingredienti e fate macerare per circa un'ora.
Aggiungete i semi della bacca di vaniglia e metà del pepe nero e portate a leggere ebollizione, a fuoco basso: più tempo ci metterà a cuocere e più buona verrà la confettura per cui non abbiate fretta.
Fate raffreddare e coprite con una pellicola - a contatto con la frutta - e mettete in frigo per tutta la notte. Il mattino dopo, rimettete la frutta sul fuoco - sempre a fuoco basso - e portate a cottura fino a quando lo sciroppo di cottura non vi sembrerà denso al punto giusto.
Aggiungete il succo di limone e il pepe nero e riportate a ebollizione.

Invasettate la confettura mentre è ancora bollente, chiudete i barattoli e procedete alla sterilizzazione.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda MariaRomano » 27/07/2015, 18:23

Le albicocche vanno tagliate a quarti? In pezzi grossi?
E' molto bella
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda TeresaDeMasi » 27/07/2015, 22:28

In effetti ha mantenuto un gran bel colore. :) sono albicocche piccole e non troppo mature, e le ho divise semplicemente a metà. E qualche nocciolo l'ho messo in alcool pe rfarci questo. :)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda salutistagolosa » 27/07/2015, 23:29

bellissime si, splendido colore!
TeresaDeMasi ha scritto:E qualche nocciolo l'ho messo in alcool pe rfarci questo. :)

io li conservo religiosamente per farne poi gli amaretti!
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda TeresaDeMasi » 28/07/2015, 9:51

salutistagolosa ha scritto:bellissime si, splendido colore!
TeresaDeMasi ha scritto:E qualche nocciolo l'ho messo in alcool pe rfarci questo. :)

io li conservo religiosamente per farne poi gli amaretti!


Io ci ho rinunciato: faccio una fatica bestiale a romperli e in mercato trovo le armelline già pulite e sgusciate. C'e' forse qualche trucco che non conosco, per romperlr? :shock:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda salutistagolosa » 28/07/2015, 12:24

forse si', e ci sono arrivata per caso. In genere prima le aprivo, e poi mettevo a tostare/asciugare le "armelline" (senza questo passaggio mi e' capitato in passato che una ammuffisse, facendo andare tutte le altre nel vasetto). Poi una volta invece ho tostato i noccioli prima di aprirli: dopo la tostatura aprire i noccioli e' molto ma molto più' semplice, si schiacciano più' facilmente delle mandorle vere.
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda TeresaDeMasi » 28/07/2015, 16:24

salutistagolosa ha scritto:forse si', e ci sono arrivata per caso. In genere prima le aprivo, e poi mettevo a tostare/asciugare le "armelline" (senza questo passaggio mi e' capitato in passato che una ammuffisse, facendo andare tutte le altre nel vasetto). Poi una volta invece ho tostato i noccioli prima di aprirli: dopo la tostatura aprire i noccioli e' molto ma molto più' semplice, si schiacciano più' facilmente delle mandorle vere.


Che sia l'uovo di colombo? in che modo hai tostato? che se trovo delle albicocche faccio ancora marmellata e ci provo... ma ormai costano un botto. :(
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda salutistagolosa » 30/07/2015, 22:53

TeresaDeMasi ha scritto:
salutistagolosa ha scritto:forse si', e ci sono arrivata per caso. In genere prima le aprivo, e poi mettevo a tostare/asciugare le "armelline" (senza questo passaggio mi e' capitato in passato che una ammuffisse, facendo andare tutte le altre nel vasetto). Poi una volta invece ho tostato i noccioli prima di aprirli: dopo la tostatura aprire i noccioli e' molto ma molto più' semplice, si schiacciano più' facilmente delle mandorle vere.


Che sia l'uovo di colombo? in che modo hai tostato? che se trovo delle albicocche faccio ancora marmellata e ci provo... ma ormai costano un botto. :(

scusa il ritardo Teresa - semplicemente, mettendo i noccioli in teglia in un unico strato in forno (non ricordo a quanto, ma sara' stato tra 170 e 200), scuotendo ogni tanto. Non penso di avercele tenute più' di una ventina di minuti, comunque alcuni noccioli si sono bruniti più' di altri. Prova, e spero che ti riesca - la settimana scorsa ne ho fatta una gran schiacciata in pochi minuti.
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda MariaRomano » 03/08/2015, 8:43

Non avendo trovato albicocche buone, sto provando a preparare la confetturacon questoi metodo, con le pesche tabacchiera o saturnine.
Dopo la notte in frigo a macerare, ho portato all'ebollizione e si è formata tanta "schiuma".
E' normale? :-)
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda TeresaDeMasi » 03/08/2015, 9:54

La schima si è formata sul fuoco, giusto? E' normale, ma non è un buon segno: vuol dire che stai cuocendo a temperatura troppo alta. Il fuoco deve essere al minimo, e la schiuma poca. Altrimenti, la frutta diventa molliccia e la confettura non viene altrettanto buona.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda robychi » 03/08/2015, 17:54

Provo a fare la confettura di ciliegie con questo sistema. Vediamo :)
Devi soggiornare a Milano? Ti consiglio il B&B Belcanto - Via B. Angelico 13 tel.: 347-6699602
www.belcantobeb.com
Avatar utente
robychi
 
Messaggi: 4539
Iscritto il: 09/04/2006, 21:32
Località: Milano

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda MariaRomano » 03/08/2015, 18:04

Fatta :grin: , piano piano, fiamma bassa e pazienza, ma che buona e che pezzettoni!
Allegati
b.jpg
b.jpg (138.52 KiB) Osservato 9874 volte
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda PMF » 04/08/2015, 12:22

Maria: quali sono i tempi, indicativamente, delle due cotture? Anzi, per meglio cpaire: quanta frutta, quali tempi?
PMF
 
Messaggi: 963
Iscritto il: 31/08/2007, 15:40

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda MariaRomano » 04/08/2015, 14:59

PMF ha scritto:Maria: quali sono i tempi, indicativamente, delle due cotture? Anzi, per meglio cpaire: quanta frutta, quali tempi?


Dunque, per 800 g di frutta a pezzettoni, sbucciata, ho adoperato il succo di 1 limone e 400 g di zucchero semolato. Mescolato tutto, riposo in frigo.
Al mattino, trasferimento in un largo tegame in acciaio e cottura fino all'ebollizione (quando mi ha formato la schiuma che ho tolto con la schiumarola :grin: ) per una decina di minuti.
Ho spento e nel corso delle otto - dieci ore seguenti, ho fatto come dei cicli di canditura: ho tenuto il tegame scoperto, sul fuoco a fiamma bassa, dall'ebollizione e per i successivi cinque minuti, quindi, ho spento e chiuso col coperchio.
Ho ripetuto per tre volte, poi era pronta.
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: Confettura di albicocche al pepe nero di Leonardo di Car

Messaggioda TeresaDeMasi » 04/08/2015, 15:56

MariaRomano ha scritto:
PMF ha scritto:Maria: quali sono i tempi, indicativamente, delle due cotture? Anzi, per meglio cpaire: quanta frutta, quali tempi?


Dunque, per 800 g di frutta a pezzettoni, sbucciata, ho adoperato il succo di 1 limone e 400 g di zucchero semolato. Mescolato tutto, riposo in frigo.
Al mattino, trasferimento in un largo tegame in acciaio e cottura fino all'ebollizione (quando mi ha formato la schiuma che ho tolto con la schiumarola :grin: ) per una decina di minuti.
Ho spento e nel corso delle otto - dieci ore seguenti, ho fatto come dei cicli di canditura: ho tenuto il tegame scoperto, sul fuoco a fiamma bassa, dall'ebollizione e per i successivi cinque minuti, quindi, ho spento e chiuso col coperchio.
Ho ripetuto per tre volte, poi era pronta.


La cosa fondamentale è la cottura a fuoco basso, bassissimo. Meglio fare dei cicli di cottura in più, come per la canditura appunto, ma a fuoco bassissimo (io non faccio manco fare schiuma nella prima cottura). Se no il rischio è che la frutta resti acquosa e che rilasci liquido dopo, in barattolo, rovinando il risultato finale. :-)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Prossimo

Torna a Il nuovo forum di Gennarino.org

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code